18.10.11



‎Dai un appuntamento ad una ragazza che legge. Dai un appuntamento ad una ragazza che spende il suo denaro in libri anziché vestiti. Dai un appuntamento ad una ragazza che ha una lista di libri che vuole leggere, che ha la tessera della biblioteca da quando aveva dodici anni. Trova una ragazza che legge. Saprai che lo fa, perché avrà sempre un libro ancora da leggere nella sua borsa. La vedi odorare le pagine di un vecchio libro in un negozio di libri usati. Questo è il lettore. Non può resistere dall'odorare le pagine, specialmente quando sono gialle. Lei è la ragazza che legge mentre aspetta in quel caffè sulla strada. Persa nel mondo dell'autore. Siediti. Chiedile se le piace il libro. Falle sapere ciò che tu davvero pensi di Murakami. Vedi se sta leggendo il primo capitolo di Fellowship. Cerca di capire che se dice che ha compreso l'Ulisse di Joyce, lo sta solo dicendo perché suona intelligente. Chiedile se ama Alice o se vorrebbe essere Alice. È semplice dare un appuntamento ad una ragazza che legge. Regalale libri per il suo compleanno, per Natale, per gli anniversari. Falle il dono delle parole, in poesia, in musica. Regalale Neruda, Pound, Sexton, Cummings. Falle sapere che tu comprendi che le parole sono amore. Capisci che lei sa la differenza che c'è fra i libri e la realtà ma che per dio, lei sta cercando di rendere la sua vita un pò simile al suo libro preferito. Se lo fa, non sarà mai colpa tua. Deludila, perché una ragazza che legge sa che il fallimento conduce sempre al culmine. Perché le ragazze come lei sanno che tutto è destinato a finire. Che tu puoi sempre scrivere un seguito. Che puoi iniziare ancora e ancora ad essere nuovamente l'eroe. Che nella vita si possono incontrare una o più persone negative. Perché essere spaventati da tutto ciò che tu non sei? Le ragazze che leggono comprendono che le persone, come i caratteri, si evolvono. Eccetto che nella serie di Twilight. Se trovi una ragazza che legge, tienila stretta. Quando la trovi alle due di notte stringere un libro al petto e piangere, falle una tazza di the e abbracciala. Potresti perderla per un paio d'ore ma tornerà sempre da te. Lei parla come se i personaggi del libro fossero reali perché, per un pò, lo sono sempre. Chiedile la mano su una mongolfiera. O durante un concerto rock. O molto casualmente la prossima volta che lei sarà malata. Le sorriderai apertamente e ti domanderai perché il tuo cuore ancora non si sia infiammato ed esploso nel petto. Dai un appuntamento ad una ragazza che legge perché te lo meriti. Ti meriti una ragazza che possa darti la più variopinta vita immaginabile. Se tu puoi solo darle monotonia, e ore stantie e proposte a metà, allora è meglio tu stia da solo. Se vuoi il mondo e i mondi oltre ad esso, dai un appuntamento ad una ragazza che legge. O, ancora meglio, dai un appuntamento ad una ragazza che scrive.


Rosemarie Urquico

1 commento:

  1. Bello.. mi ci ritrovo in molti passaggi.. :)

    Valentina
    www.peekabook.it

    RispondiElimina